Sull’autobus

Questa mattina sono andata in centro storico a piedi, perché una camminata di dieci minuti è per me un’inezia o quasi. Però al momento del ritorno ho deciso di prendere l’autobus, la chiara prova che sto perdendo qualche colpo.

Dal centro, per tornare a casa posso prendere sia il vecchio, gloriosissimo, mai abbastanza amato 6, sia il 5. Di solito prendo il 6: il viaggio dura al massimo 3 minuti, perché il bus passa lungo viale Buon Pastore; col 5, invece, il viaggio si allunga un po’, ma l’autobus mi porta comunque a due minuti da casa. Oggi ho scelto il 5 e l’ho preso in viale Vittorio Veneto:

Dalla fermata, verso sinistra, c’è largo Aldo Moro:

Verso destra, invece, ecco il viale, spoglio e malinconico sotto il cielo invernale:

Quando sono salita sul bus ho avuto una sorpresa: era vuoto. Così mi sono trovata a essere l’unica passeggera, e questo mi ha spinta a girare un piccolo video del viaggio verso casa. Il video mostra una serie di viali e di strade che uniscono il centro storico alla prima periferia della città. Ho cominciato a girarlo in viale Muratori, da cui siamo subito passati in viale Martiri della Libertà. Qui sono saliti i primi passeggeri. Proseguendo lungo viale Martiri, a un certo punto abbiamo girato a destra per raggiungere via de’ Fogliani, una strada che ho citato altre volte e che collega il quartiere Buon Pastore al centro storico. Al termine di via de’ Fogliani abbiamo svoltato a sinistra lungo viale Carlo Sigonio e poi di nuovo a destra, lungo strada Morane. Qui sono scesa alla prima fermata, ho percorso alcuni metri e ho girato ancora a destra, stavolta lungo via Peretti, dove ho smesso di filmare. Chi desidera percorrere con me questo breve tour, non deve fare altro che guardare il video: un minuscolo pezzetto di città, prigioniera dello squallore di febbraio.

  1. Nooo….porella la nostra nonnina 👵🏻…..non riesce a ritornare a piedi…..😜
    Però, Romi, quando scendi dal torpedone, hai deambulazione celere…..😎
    Dai, lasciati prendere un po’ in giro, sai che ti vogliamo tutti bene qui, nel tuo angolo di pace. 😘

  2. Ah, l’hai guardato il video, vero? 😆 Mi hai vista scendere e hai scoperto che cammino in fretta. 😆😆
    Il problema vero è febbraio, perché mi deprime un po’ e mi fa passare il desiderio di passeggiare. Non mi piace proprio, ‘sto mese.
    Comunque prendimi pure in giro, tanto poi mi vendico. 😝 😇 ❤️

  3. Romy ho visto il video da te postato e l’ho apprezzato come sempre apprezzo i tuoi filmati…posso dirti che ormai (ma non da oggi) ho capito dove abiti esattamente….forse un giorno potrei citofonarti 😜! Quello che posso dirti ” conoscendoti ” da parecchi anni è che una volta era molto schiva e attenta a non rivelare nulla di te, invece ora dissemini indizi MOLTO evidenti….ritratti, percorsi ecc….!
    Sai cos’è che vorrei sapere veramente di te senza dover citofonarti? Come ti chiami realmente!! 💖
    ps non pensar male ….siamo sempre e solo nel virtuale 👍

    • Claudio, anche io ho provato a scucirle il vero nome qualche post fa; mi ha detto che non è comune e magari un giorno lo svelerà.
      Chissà…
      Però sai che cosa possiamo fare?
      Il totonome!! 🙂

      Inizio io…….Mafalda? 🙃

    • Ciao, Claudio. 🙂
      Io ho sempre dato importanza soltanto ai post che scrivevo: m’interessavano i contenuti e basta, compresi quelli molto leggeri. La mia persona non aveva alcuna importanza.
      Dopo parecchi anni, però, ho pensato che fosse opportuno uscire un po’ allo scoperto, soprattutto perché i nostri rapporti virtuali si sono consolidati: mi sembra giusto che chi mi segue da tempo sappia qualcosa di me.
      Quanto al nome, è troppo particolare, molto raro, perciò preferisco evitare, almeno per ora. Voglio conservare un po’ di privacy.
      Non escludo però di dirlo in futuro. 🙂

      • Comprendo molto bene! I tuoi post li ho letti tutti (non commentati) e alcuni li ho nel cuore, nel mio profondo, come alcuni viandanti che non sento più ma che hanno lasciato una traccia nel tuo blog e un solco in me 👏💕.

    • Ma è stato il bus vuoto a spingermi a farlo, altrimenti non avrei neppure cominciato, perché mi vergogno di queste cose e, quando le faccio, mi isolo; poi, sai com’è, una volta iniziato si continua. 😆 Però nessuno ci ha fatto caso, perché ormai tutti campano col cellulare in mano. 😆😆😆

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...