Sono giorni

Mentre il tempo passa, i colori di novembre si dispiegano in tutta la loro stupefacente bellezza: gli alberi sono vestiti di borgogna e di giallo, in contrasto con l’atmosfera spenta, sbiadita, evanescente che domina sulla città. Sono i giorni autunnali più intensi e misteriosi, questi; sono giorni che evocano profondità inconsuete e improvvisi abissi di solitudine. Ma sono anche i giorni dei ricordi, e degli scorci tranquilli, e della serenità che emerge orgogliosa dalle macerie; questi sono i giorni in cui finalmente chiudiamo innumerevoli porte, per trattenere soltanto l’essenziale.

La pace e il rifugio


Esistono scorci verdi e tranquilli. Esiste una pace che non conosce molestie. Ma vorrei che la pace fosse interrotta.
Vorrei che un lampo squarciasse il cielo e che un tuono minacciasse tempesta. Vorrei trovare rifugio in fondo al sentiero, e attendere la fine della pioggia senza brividi o timori.
E vorrei che il cielo si fermasse un istante solo per guardarci passare.