I gatti romani

foto_gatti_319.jpg
Oggi pubblico questa bella foto per la gioia dei vostri occhi. 🙂 Questi gattini sono splendidi, ma i gatti sono tutti bellissimi, anche i poveri randagi senza famiglia e quindi destinati a un’esistenza difficile. A tale proposito lascio un link a un sito interessante: http://www.gattidiroma.com. Si tratta del sito ufficiale dei famosi gatti di Torre Argentina a Roma. A mio parere vale la pena visitarlo, per rendersi conto della dedizione e anche dell’efficienza e dell’organizzazione profuse per aiutare i gatti in difficoltà. Ricordo inoltre che moltissimi turisti stranieri visitano questa bella colonia felina, facendo anche generose donazioni e spesso impegnandosi in adozioni. Particolare sensibilità nei confronti dei gatti è dimostrata dai turisti anglosassoni, molto più inclini degli italiani ad adottare gatti handicappati, cioè ciechi oppure senza una zampa. Ma potete leggere tutti i dettagli sul sito segnalato.

A Roma non esiste solo l’Associazione di Torre Argentina, che è forse la più nota. In realtà, il comune ha dichiarato che il gatto randagio è considerato a Roma un cittadino a tutti gli effetti. Ancora di più: la Memoria di Giunta comunale del 28/01/03 ha dichiarato i gatti che vivono a Roma “patrimonio bioculturale della città”.
Moltissimi volontari, appoggiati dal comune e ben organizzati, compiono numerosi sforzi per far vivere dignitosamente i gatti senza famiglia. Le iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica, peraltro a Roma già favorevolmente disposta verso i piccoli felini, sono davvero numerose. Ad esempio, lo scorso autunno è stata addirittura promossa una giornata dell’adozione e della sensibilizzazione tutta dedicata ai gatti neri, ancora vittime, a volte, della crudeltà umana a causa di assurde superstizioni. A Roma è stato anche elaborato un decalogo dell’eco-gattara. 😉