Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘montagne’

Siamo  nel  pieno  del  caldo  torrido. Giugno  sembra quasi  sfaldarsi  sotto  il  peso  insostenibile  dell’afa, della  mancanza  di  vento, del  cielo  troppo  bianco  per  essere  gradevole, della  pianura  che  appare  più  squallida  e  insignificante  del  solito. Perché  non  vi  è  alcuna  bellezza  là  dove  manca  la  possibilità  di  respirare.

Allora  tornano  in  mente  le  colline  e  le  montagne, con  i  loro  profili  immobili  e  sereni, con  quel  senso  di  pace  e  di  libertà  che  regalano  in  qualsiasi  momento  del  giorno. E  torna  alla  mente  lo  sguardo  perso  a  contemplare  l’orizzonte  e  poi  il  cielo, quel  cielo  che  non  è  mai  monotono  e  incolore  ma  azzurro  sfolgorante, quel  cielo  che  appare  immenso  ma  senza  infondere  alcun  timore – come  fosse  un  abbraccio  da  un  altro  mondo.

Annunci

Read Full Post »

Evasione

montagna  estate

In  queste  giornate  afose, la  città  diventa  uno  squallido  caos  di  grigio  e  di  odori  molesti, uno  spazio  ostile  e  monotono, una  prigione  malsana  da  cui  evadere. E  allora  si  sogna: montagne, prati, fiori, laghi, spazi  immersi  nel  silenzio  e  percorsi  da  un  vento  leggero, complice  di  lunghi  riposi  pomeridiani, di  riflessioni  calme, di  conversazioni  intelligenti, di  amore  per  il  presente. E  tutto  senza  turbamenti.

C’è  un’infinita  dignità, un’aristocratica  bellezza  senza  tempo  nelle  montagne  accarezzate  dal  sole  di  luglio.

Read Full Post »

notte1
Erano magnifiche giornate d’agosto. Avevano l’immobile e luminosa bellezza della stagione ancora trionfante.
Le montagne sembravano sorriderci, complici e quasi maliziose, mentre passavamo da un paese all’altro girovagando senza meta per il solo gusto di andare, di correre sfiorati dal vento leggero, di afferrare i doni dell’estate prima che fosse troppo tardi.
Ci fermavamo raramente per ammirare fiori o verdi prati perdersi all’orizzonte. Sapevamo che volevano farsi guardare, che si esibivano senza timori per regalarci parte del loro gioioso splendore.

A casa, quando calava la sera, eravamo soddisfatti. Ci aspettavano il silenzio del giardino scuro e le stelle del cielo. Ci aspettavano per il momento della riflessione, delle parole che confidavano segreti e speranze, fantasmi del cuore e timide illusioni.
Tutto taceva. Soltanto noi parlavamo sommessamente, soltanto noi spezzavamo quel silenzio colmo d’enigmatica serenità. Ma lo facevamo con grazia e con rispetto, perché sapevamo che la notte custodiva con affetto i nostri desideri più intensi.

(La foto è tratta da: http://sarotty.splinder.com)

Read Full Post »

E per fortuna…


…che oggi è il sei settembre. L’afa non accenna a diminuire, è la stessa identica afa di luglio, mese infernale qui in Val Padana.
In queste condizioni non resta altro che consolarsi con una bella immagine: le montagne in lontanza, sfiorate dalla neve, e le limpide acque del lago in cui, immobili, si specchiano, offrono un inaspettato ristoro. E i colori puri, quasi cristallini, sono poesia per i nostri occhi stanchi.

Read Full Post »

Il Lago del Turano


Anche se forse poco conosciuta, la Sabina è una terra molto affascinante e ricca di bellezze naturali: colline, montagne e laghi. Nell’immagine potete ammirare il Lago del Turano, in provincia di Rieti. La foto è tratta dal sito www.gosabina.com, ed è di Fabrizio Mei.

Read Full Post »

Fantasie d’estate


Ho sempre desiderato visitare l’Alaska e queste immagini non fanno altro che rafforzare il mio desiderio. Colori freddi e puri, austerità e silenzio. La possibilità di pensare all’essenziale e di lasciarsi invadere dalla maestosità della natura, senza temerla ma diventando parte di essa.
Quando si è costretti a sopportare l’afa prepotente della Val Padana, in cui luglio è un mese infernale, la mente fugge lontano ad accarezzare anche questo genere di fantasie. Senza l’immaginazione non potremmo cacciare l’opprimente pensiero del cielo triste e opaco sulle nostre città, per rifugiarci là dove il verde è più verde e dove, al posto di lunghe strade colme di palazzi, sono soltanto misteriose montagne immobili e limpide acque.

Read Full Post »

Silenzio d’estate


L’incanto del silenzio invade i monti nell’ora più calda, percorre il verde di boschi e vallate e non incontra ostacoli sul suo cammino, perché niente può spezzare tanta serena immobilità.
Solo fra i monti, splendenti sotto il sole d’estate, è la pace; solo fra i monti anche l’anima più affaticata trova ristoro. Solo fra i monti l’estate si consegna all’immensità.

Read Full Post »

Older Posts »