Gatti da esposizione

12580024
La scorsa domenica sono andata all’esposizione internazionale felina che si è tenuta nella mia città, e ho potuto così ammirare molti gatti di razze pregiate. Quest’anno è stato dato ampio spazio ai certosini, splendidi micioni grigi con i visi rotondi e paffuti, il mantello un po’ lanoso e grandissimi occhi color bronzo. Il primo gatto che ho visto entrando all’esposizione era proprio un certosino che mi ha lasciata senza fiato, perché, pur conoscendo questa razza, non mi era mai capitato di vedere un gattone così grosso e non credevo che ne esistessero: testona rotonda, occhi enormi, una taglia decisamente inconsueta, almeno per me che ho sempre visto certosini un po’ più piccoli. Credo che avrei faticato persino a prenderlo in braccio per quanto era grande. Un simpatico umarell, che lo stava ammirando insieme a me e che come me era stupito da quelle dimensioni, ha detto che non si trattava di un gatto ma di una specie di cavallo. 🙂
Purtroppo in quella zona del salone l’illuminazione era insufficiente e così non ho potuto fotografarlo. Ho fotografato però altri certosini, come quello che potete vedere nella foto in alto; occorre aggiungere che viste la confusione, le gabbie e l’illuminazione non uniforme, purtroppo le foto non rendono giustizia alla bellezza dei gatti.
Dei certosini colpisce in particolar modo lo sguardo misterioso e indecifrabile. Il gattone enorme di cui ho parlato sopra, infatti, mi ha fissata negli occhi con sguardo fermo, calmo ma impenetrabile. Sembra che vi sia qualcosa di mistico in questi felini così affascinanti, qualcosa che oltrepassa la nostra comprensione.
Qui sotto potete vedere un altro certosino.
125800261
Sotto ancora un certosino: l’immagine appare sfocata perché la gabbia dell’animale è ricoperta da tulle azzurro.
12580022
Naturalmente non potevano mancare gli splendidi Norvegesi delle Foreste, gatti che assomigliano alle linci. Eccone due pigramente sdraiati nella gabbia, in attesa di essere giudicati per la loro bellezza.
12580023
Ed ecco un altro norvegese, bianco e nero. 🙂
12580027
Naturalmente c’è sempre qualche gatto che non vuole saperne di girarsi e mostrarsi in tutto il suo splendore: è il caso di questo Norvegese rosso.
12580021
E per finire un placido esemplare di gatto Blu di Russia, detto anche il gatto degli zar. Elegante, raffinato, con il muso leggermente allungato e gli occhi dolci: purtroppo non ho potuto fotografarlo mentre era vispo e sveglio a causa della folla davanti alla gabbia. Così l’ho immortalato mentre si stava riposando.
12580025