La tregua del silenzio


Nessuna voce stonata a spezzare la tregua del silenzio: è una mattina di primavera serena come poche.
Il silenzio è necessario, è un amico insostituibile, è un ponte che consente di oltrepassare gli inutili clamori del mondo per incontrare se stessi e ascoltarsi. Il silenzio è una carezza, come la brezza leggera di giornate tiepide e azzurre; il silenzio è uno scrigno dorato che cela preziose verità.
Se poi il silenzio arriva in un mattino di maggio, con gli alberi quieti a guardarci passare e i fiori a sorriderci, diventa un dono che sa d’infinito.

Libertà di primavera


Aver indossato per la prima volta, dopo tanti mesi, un pigiama leggero, è stata per me una gran soddisfazione. L’argomento è frivolo e banale, lo so, ma non è soltanto una questione di pigiama: è il tempo che cambia, e il sentirsi finalmente sulla pelle la carezza lieve di una stoffa quasi impalpabile. Una carezza lieve che sa di libertà dopo una lunga e opprimente prigionia.