Prelibatezze


In foto, potete ammirare i pastéis de nata, famosi e – a quanto pare – squisiti dolcetti portoghesi, che i turisti famelici si precipitano ad assaggiare quando visitano Lisbona. Li ho scoperti pochi giorni fa leggendo un topic su un forum che frequento e, da quel momento, è stato amore a prima vista. Li vedrei molto bene sul tavolo della mia colazione. 8)

In attesa di assaggiarne qualcuno – prima di morire esigo di farlo – di mattina posso però accontentarmi dei cari, vecchi e ruspanti bomboloni prodotti dal mio mitico e insostituibile fornaio Pasquale, che li prepara grandi, gonfi e con parecchia crema. Se la crema è poca, cioè se il fornaio è tirchio, non li voglio. In questi casi, infatti, adoro l’abbondanza.

(La foto è tratta da qui)

Lode al “bombolone”

bombolone
Lo considero uno dei piaceri più grandi della mia vita. Quando lo mangio, cerco sempre di non affrettarmi a finirlo per assaporarlo lentamente. Persino guardarlo è per me fonte di gioia, perché m’infonde allegria.
Sarò molto banale, ma per me i momenti più felici sono legati alle cose più semplici. Fra queste, annovero senz’altro il mitico bombolone ripieno di morbida e dolcissima crema.