Il mutamento

Il mutamento è inevitabile: stiamo per salutare la dolcissima stagione dei fiori. Bisogna abituarsi a nuovi colori, ad altre intensità, a giornate lunghissime e roventi, al desiderio di fuggire e al dovere di restare – di farsene una ragione.

Durante le fasi di passaggio, si oscilla fra l’ansia e il desiderio. Si vorrebbe dominare il futuro, costringerlo entro limiti e recinti, scrutarlo, indovinarne potenzialità e direzioni, sapere cosa ci porterà – cosa ci porterà l’estate, al di là del calore e delle nottate insonni.

Che rechi con sé con qualche dono, che sia clemente, che moderi un poco il suo narcisismo – questo speriamo.

  1. Sembra che tu abbia indovinato i miei pensieri, o forse sono i pensieri di tutti. C’è insieme ansia e attesa. Chissà cosa ci porterà l’estate.
    Un tempo non era così, l’estate era la bella stagione e basta. Ci adattavamo comunque essa fosse. Eravamo più giovani? Avevamo altri pensieri e progetti e non badavamo ai suoi ghiribizzi?

    • Eravamo più giovani, Paola, e perciò più entusiasti, pieni di aspettative sempre e comunque. Sopportavamo il caldo con gioia ed eravamo pieni di vitalità. Io, ad esempio, uscivo alle tre del pomeriggio, col sole a picco sulla testa nell’afa di luglio, e nessuno poteva fermarmi.
      Se ci penso adesso, rischio di svenire. 😀

  2. Farsene una ragione… Sperare che sia clemente…. Purtroppo il futuro metereologico è profondamente cupo! Calore intenso e disagio è il minimo che dobbiamo attendere 🙏

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...