Quando arriva

Quando arriva il venerdì tendiamo spesso a tirare un sospiro di sollievo, se non altro perché si può immaginare che il fine settimana porti con sé momenti di spensieratezza o anche soltanto il desiderio di sognare un po’. Il venerdì ci appare allora un giorno luminoso persino quando fuori piove, persino quando l’inverno urla tutto il suo rancore.

Mentre la settimana volge al termine, mentre cala il sipario qualcosa in noi rinasce – e guardare altrove, non tornare indietro mai.

  1. Purtroppo alcune volte capita che il venerdì venga invece percepito come l’anticamera di 2 giorni di vuoto.
    Per quel che ho notato io, si tratta tipicamente di persone che hanno un lavoro molto interessante e dinamico, ma niente amici e vivono soli.
    Conosco un paio di persone che ne soffrono e io ho tutte le carte in regola per poter comprendere il fenomeno, nonostante fortunatamente a me capiti di rado e comunque in forma molto lieve (asintomatico? :D).
    Capitano degli attimi di alcuni venerdì in cui mi dico “che palle, e adesso cosa faccio per 2 giorni?”. Allora compilo una lista dei miei desideri, di ciò che potrei fare, e mi rendo conto che non bastano 48 ore 🙂

    • Quello che dici è vero: ci sono persone sole che investono tutto nel lavoro, e che quindi vivono il venerdì con angoscia. La loro vita sociale, infatti, è limitata all’ambiente di lavoro. Non li invidio. 🙂
      Questo c’insegna che è bene crearsi i propri spazi in autonomia.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...