Emilia-Romagna al voto

Toni accesi, accesissimi, nelle ultime ore di campagna elettorale in Emilia-Romagna. Ieri, qui a Modena, è tornato Matteo Salvini, che ha passeggiato nei dintorni della stazione – un’area oggettivamente “difficile” e molto degradata – e poi ha tenuto il suo bel comizietto in Piazza Grande; Bonaccini, a sua volta, ha girato in lungo e in largo, forte della sua perfetta conoscenza della regione e delle sue molte competenze, che sono innegabili. Ieri sera, in Piazza Matteotti a Modena, cioè in centro storico, è arrivato anche Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, in appoggio a Bonaccini.

Questa mattina, l’infaticabile Matteo nazionale si è immerso in un bagno di folla al mercato della Montagnola a Bologna, mercato che si tiene ogni venerdì e sabato della settimana. Dovendo, infatti, puntellare una candidata debole come Lucia Borgonzoni – convinta che l’Emilia-Romagna confini col Trentino e con l’Umbria – Salvini ha lavorato come un mulo durante tutta la campagna elettorale, abbracciando, baciando, chiacchierando, accarezzando e concedendo selfie a chiunque. E sì, l’ammetto: la sua bravura nello stare in mezzo alla folla è incontestabile. Adesso è a Ravenna, c’è la diretta via Facebook, e ci sono anche la Meloni e – udite udite- è salito sul palco persino Silvio, che sta biascicando con difficoltà qualcosa a proposito degli imprenditori.

Sì, le campagne elettorali mi fanno sempre divertire, un po’ perché accendono i nostri animi regalandoci qualche emozione in più, un po’ perché sono disincantata e molto pragmatica: con me le chiacchiere non attaccano. 😀 Buon voto a tutte e a tutti.

  1. Sì, le campagne elettorali sono divertenti e accendono gli animi. Tempo fa ho letto un bel libro di Giovanni Sartori, il noto politologo morto qualche anno fa, dove scriveva che ormai la funzione dei politici è quella di andare in televisione e null’altro, perché la politica sostanzialmente non decide più nulla. È il mercato che decide, e ai politici è rimasta la funzione di essere semplicemente degli “aggregatori di passioni”. E Salvini (purtroppo, devo dire) in questo è bravissimo.

  2. Pensa che ho guardato, sul web, tutta la passeggiata di Salvini al mercato di Bologna. Non posso mentire: è stato simpaticissimo, estroverso, ha accarezzato addirittura i visi delle persone, è stato molto alla mano, ha avuto un contatto fisico stretto con gli elettori, tutte cose che gli altri politici non riescono a fare e considerano assurdo fare.
    Chiaro che, in un momento storico problematico come questo, attraversato da numerose incertezze e da mutamenti radicali, tra un funzionario di partito, molto preparato ma freddo e privo di capacità empatiche, e uno come Salvini, che si comporta come se fosse tuo fratello o tuo nipote, tante persone preferiscano Salvini.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...