Novembre

La pioviggine è talmente sottile da sembrare inconsistente, quasi fosse una percezione errata o un sogno o persino un fantasma; ed è l’essenza stessa di novembre, la sua meraviglia. E poi i colori: il giallo-ocra che sfuma nel nocciola intenso, la tenace persistenza del verde, il borgogna declinato in tutte le sue sfumature – rosso rosa pallido vivace stanco. Il fango marrone e grigio, i rari passanti in bicicletta, lo sfacelo delle foglie morte sui marciapiedi, le villette immerse nel silenzio, anni e anni di cancelli, di recinti, di strade sconnesse, di assenze.

Novembre è la sintesi, ieri e oggi in un abbraccio eterno, ciò che è stato e che continua a essere – e quelle curve, quelle svolte improvvise, quel restare appesi al niente.

  1. Vivo di ricordi ed esperienze vissute e posso dire con tutta onestà che sono sfasato!
    Ricordo Autunni senza grandine, temporali e precipitazioni monsoniche…ma con pioggerelle sterili e quasi percettibili.
    Ricordo Autunni con foglie al suolo, da calpestare senza parole e senza fiato da ammirare…..non alberi abbattuti e strade allagate da detriti.
    Adoro L’autunno da sempre ma dagli ultimi anni anni non lo riconosco più….

    • Vero. Qui ci siamo svegliati con strade allagate e, fra Via Santi e Via Ruffini, c’è addirittura l’acqua alta. Si teme per i fiumi, tanto che i ponti sono stati già chiusi. Ed è niente a confronto di quanto accaduto altrove. Tristezza infinita. 😦

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...