Canto di ottobre

Verso la fine di ottobre, la poesia dell’autunno diventa puro incanto. Nei parchi silenziosi, qualche raro passante e voci smorzate; poi la nebbia del mattino – un velo trasparente, solo una sfumatura ad abbracciare l’orizzonte.

Ottobre è un canto sommesso e una memoria che non può svanire.

  1. ” poi la nebbia del mattino – un velo trasparente, solo una sfumatura ad abbracciare l’orizzonte ” . Quanto mi manca la Nebbia del mattino…sono passato dal caldo ” record secolare ” alla pioggia ininterrotta ….ma la Nebbia?
    Come vorrei un mese di Nebbia fitta e densa … sarò tra i pochi che amano la Nebbia ma un Autunno senza nebbia è come un tortello alla zucca senza zucca, come una pasta cacio e pepe senza pepe………..Ciao Romy, un abbraccio

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...