Qualche breve riflessione sull’arte di scrivere

In  questi  giorni – più  che  altro  nel  poco  tempo  libero  che  ho  a  disposizione –  sto  valutando  un  romanzo  inedito. Devo  scriverne  un  commento  dettagliato, soffermandomi  su  tutti  i  suoi  aspetti: fabula, intreccio, personaggi, ambientazione, stile  e  così  via. Come  lavoro  mi  piace  moltissimo, ma  sto  sperimentando  tutta  la  fatica  che  si  prova  nel  doversi  soffermare  attentamente  su  un  testo  pieno  di  difetti  stilistici. Fra  le  altre  cose, ciò  che  mi  stupisce  è  trovare  nell’opera  numerosi  suoni  onomatopeici, quelli  presenti  in  abbondanza  nei  fumetti  di  Paperino  e  Topolino, tipo  sniff, crash, cling, patapuffete  e  moltissimi  altri.

Approfitto  di  questa  mia  esperienza  per  fare  qualche  osservazione  a  proposito  della  difficilissima  arte di  scrivere. In  generale, un’ottima  regola  cui  conformarsi  quando  si  vuole  scrivere  un  racconto  o  un  romanzo  è  cercare  di  essere  semplici, ossia  evitare  uno  stile  improntato  all’estenuante, continua  ricerca  di  metafore, immagini  e  similitudini  bizzarre. Inventare  immagini  strane, paragoni  troppo  arditi  e metafore  incomprensibili  non  significa  essere  originali  e  perciò  creativi; al  contrario, operando  in  questo  modo  si  rischia  di  scadere  nella  sciatteria  e  nel  vorrei  tanto  ma  non  posso. La  semplicità, quando  è  frutto  di  una  scelta  oculata  e  razionale, è  sinonimo  di  eleganza  ed  è  anche  il  risultato  di  una  buona  conoscenza  della  lingua  e  del  suo  uso. Si  è  semplici  e  ci  si  fa  capire  proprio  quando  si  è  padroni  della  lingua. E  soltanto  quando  si  è  davvero  padroni  della  lingua  immagini  e  metafore  esteticamente  gradevoli  emergono  senza  alcuno  sforzo; solo  quando  si  è  padroni  della  lingua  si  può  pensare  di  non  rispettare  più  determinate  regole.

Ma  questo  è  un  risultato  che  si  ottiene  esclusivamente  in  un  modo: leggendo  parecchio, leggendo  opere  scritte  bene, classici  della  letteratura, libri  che  molti  e  molte  snobbano  considerandoli  monotoni  o  pesanti  o  antipatici  perché  li  abbiamo  studiati  a  scuola  e  che  pizza! In  realtà, quei  libri  fanno  la  differenza  e chi  li  ha  letti  ha  appreso  cose  che  molti  ignorano, ossia  un  bagaglio  di  conoscenze  indispensabili  per  chiunque  voglia  cimentarsi  con  l’arte  della  scrittura.

  1. Capacità, proprietà di linguaggio, cultura, sintesi e tanta sensibilità che sai trasmettere a noi che ti leggiamo.
    Traduci in scrittura i sentimenti più intimi dell’animo umano.
    Non penso tu abbia problemi perché hai tutti gli ingredienti dentro te.

    Filippo

  2. Leggo di tutto da quando ero ragazzo: narrativa, saggi, classici ecc., e in passato mi è pure capitato di scrivere dei racconti, raccolti in un apposito spazio nel mio blog. Da quell’esperienza ho capito che non sarò mai uno scrittore, e neppure qualcosa gli vada vicino, ma va bene così. È giusto che scriva chi ha le capacità e chi ha una predisposizione naturale a farlo. A tutti gli altri, scrivente compreso, rimane il gusto di farlo per diletto, senza pretese.

    • Io invece ritengo che tu abbia buone idee, perché ho letto alcuni racconti che hai scritto. Il problema è che scrivere richiede molto, molto tempo e parecchia concentrazione, e quando si lavora tutto il giorno e si ha una famiglia da mandare avanti, non ci si può dedicare a revisionare, riscrivere, correggere all’infinito, tutte cose che uno scrittore professionista fa o almeno dovrebbe fare. Intendo dire che non si può avere la concentrazione necessaria per dare il meglio di sé.
      Però scrivere fa sempre bene, anche solo per diletto personale; allenarsi a scrivere non è mai sbagliato.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...