Screziature di primavera

A  pensarci  bene, la  primavera  si  riduce  a  un  indomabile, prepotente, implacabile  desiderio  di  evadere, di  perdersi  fra  prati  verdi  e  fiori  colorati  dopo  la  monotona, piatta  oscurità  invernale: è  il  desiderio  di  lasciarsi  alle  spalle  ogni  catena  e  ogni  stanca  ripetizione  per  correre  verso  il  nuovo, verso  il  sole, verso  la  luce.

La  primavera  è  un  aprirsi  al  mondo, ammesso  che  si  desideri  farlo  o  che  se  ne  abbia  davvero  la  possibilità, quella  possibilità  che  non  sempre  ci  appartiene. Un  aprirsi  al  mondo  che  diventa  sogno  o  impotenza  o,  ancora  una  volta,  ripetizione. E  allora  si  vorrebbe  che  la  primavera  fosse  magia  pura, che  il  suo  vento  leggero  recasse  messaggi, parole, divertimento, allegria – tutto  in  maniera  inaspettata, casuale, come  fosse  un  dono  del  cielo  e  perciò  infinitamente  caro.

Certo  è  che  le  mezze  stagioni, con  le  loro  incertezze, le  loro  delicatezze  e  le  loro  tante  screziature, hanno  il  pregio  di  non  opprimere, di  non  irritare  e  di  saper  sorprendere. Magari  con  poco.

  1. Anche a me piacciono le mezze stagioni perché non sono uniformi. La primavera mi rende contento e mi spinge a uscire, però mi fa rimpiangere i bei tempi in cui me ne andavo a zonzo con gli amici senza pensare a cose serie.
    O.T. Romy, come stai?Non ti vedo da tanto tempo.

  2. platone@
    Non sto proprio bene. Non mi piace lamentarmi e ho sempre evitato di farlo, però adesso sono molto stanca fisicamente, perché ho affrontato un anno estremamente duro a causa di problemi di salute di mia madre. In sintesi, ha avuto la febbre in media ogni quindici giorni e così ho trascorso parecchie notti insonni per assisterla e altro ancora. Per fortuna, dopo dodici lunghi mesi, la situazione sembra risolta, ma io sto risentendo di tutta questa fatica. Poi sono situazioni che deprimono, inutile nasconderlo: quando affronti certe cose, non puoi sentirti entusiasta.
    Tra l’altro, dovrei persino studiare alcune cose, ma in questo momento è letteralmente impossibile farcela, perché ho le giornate piene e arrivo alla sera in uno stato non proprio felice.
    Pazienza, evidentemente doveva andarmi così. Non posso fare miracoli. 😉

  3. Ufffi … ma che palleeeeeee !!! 👿
    Mi sono rotto i coglioni ( mi si scusi il linguaggio per niente cònsono alla poeticità di @Romina … 😦 ) di inverni mascherati da primavera e/o di inverni che già s’ atteggiano a estate !!!
    Pussa via … brutte parodie de stagioni carnascialesche !
    Signori miei … aridatece l’ Autunno, coi suoi splendori languenti, il suo incerto fiorire … e quei moti del cuore, quei teneri sensi, quella rimembranza acerba !!! 🙂

  4. Lo so quello che hai fatto e che fai e so che fatichi molto. Appunto per questo tenta di trovare qualche momento di pace, altrimenti metti a serio rischio la tua salute.
    R@”Tra l’altro, dovrei persino studiare alcune cose, ma in questo momento è letteralmente impossibile farcela,”
    Lascia perdere, non pensarci proprio!!Non è il caso.

  5. Debbo ripetermi : che palleeeeeee … con queste stagioni in maschera, in attesa che torni il mio amatissimo Autunno, coi suoi struggenti colori, i suoi profumi, i suoi silenzi nostalgici … le sue dolci malinconie !
    Dov’ è ???
    Chi mai ce l’ ha rubato ???
    Restituitecelo subito … e tenetevi pure le vostre primavere, le vostre estati e i vostri inverni di cui, francamente, non saprei che farmene !!!
    Ps : @Romy … va meglio ??? 😀

  6. E mentre Autunno torna … e appena nato
    è già splendente, dolce ed incantato,
    brilla la Luna sotto il pergolato …
    mentre t’ abbraccio e dico : “BEN TORNATO” ! 😀
    °°°

  7. Io adoro l’Autunno,come la maggior parte dei viandanti che percorrono il sentiero che porta ” Oltre il cancello “…..vedere gli alberi colorati con le foglie pronte a spiccare il volo è mozzafiato!!
    Però non posso che adorare anche la primavera con i suoi colori e i profumi degli alberi e dei fiori…due momenti diversi che suscitano emozioni.
    Romy ti auguro di cuore di riprenderti al meglio…come gli alberi dopo un freddo inverno 🙂

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...