Mentre novembre scivola via

E  così, in  un’alternanza  di  giorni  luminosi  e  di  giorni  di  pioggia, novembre  sta  scivolando  via   per  dissolversi  nel  freddo  e  nella  nebbia  che  preludono  all’inverno. Nell’immaginario  dei  più, questo  mese  è  l’emblema  dello  squallore  e  della  tristezza, della  vita  che  si  sfalda  senza  celare  la  sua  agonia, incurante  dell’insensibilità  del  mondo, quasi  martire  dell’indifferenza  altrui.

In  realtà, novembre  è  anche  quiete, dolcezza, poesia. Quando  il  cielo  è  sereno  e  il  sole  riesce  a  splendere, si  avverte  un  calore  particolare, una  gioia  talmente  profonda  da  non  poter  essere  raccontata. È  il  momento  del  passato  e  del  presente  che  si  fondono  creando  nuovi, inaspettati  colori, è  il  momento  della  consapevolezza  che  si  trasforma  in  serenità, è  la  pace  che  niente  e  nessuno  può  scalfire.

La  verità  è  che  il  freddo  e  lo  squallore  esterno  possono  brillantemente  convivere  con  la  serenità  interiore.

lega

(La  visita, Silvestro  Lega, 1868)

  1. Non c’ è squallore esterno che non possa esser coniugato con una rassicurante serenità interiore, cara @Romy, e se il nostro amatissimo Autunno sta andandosene pian pano in punta di piedi, ci conforterà il pensiero che presto ritornerà a sorridere !
    A bientot …

  2. Buonasera, Bruno. 🙂

    Avviso:
    Maria Locato ha lasciato un commento a questo post. Solo che, nel farlo, deve avere inavvertitamente cliccato sull’immagine del dipinto di Lega, scrivendo poi il commento lì sotto. Questo è il motivo per cui il suo commento qui non compare, ma compare soltanto se cliccate sull’immagine del dipinto e poi leggete sotto. Spero di essere stata chiara.

  3. Maria, copio/incollo qui il tuo commento. Per leggere l’originale, bisogna cliccare sull’immagine del dipinto di Lega.

    si, novembre ormai silenziosamente va via, lasciando sulla terra le foglie morte , che, marcendo, vanno ad arricchire l’humus del terreno, già bagnato da piogge e nebbie e nel cuore, che apprezza il silenzio di questa stagione ma già intristito dalla mancanza della luce del sole cerca l’inverno, che se pur rigido porta qualcosa di nuovo nella tua vita

    E grazie per le belle parole. 🙂

  4. ” Nell’ immaginario dei più, questo mese è l’emblema dello squallore e della tristezza, della vita che si sfalda senza celare la sua agonia, incurante dell’insensibilità del mondo, quasi martire dell’indifferenza altrui.
    In realtà, novembre è anche quiete, dolcezza, poesia ”

    ” La verità è che il freddo e lo squallore esterno possono brillantemente convivere con la serenità interiore”
    cosa aggiungere….per me è come consultare l’enciclopedia alla voce Autunno…!!
    Romina sei unica.
    Grazie

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...