Canto di ottobre

autunno27

È  arrivato  ottobre, enigmatico, sensibile  e  profondo. La  sua  delicata  complessità  sfugge  anche  allo  sguardo  più  attento: davanti  ai  nostri  occhi, ottobre  dispiega  gioia  e  malinconia, lacrime  e  sorrisi, estatiche  lentezze  e  improvvise  accelerazioni.

Il  primo  freddo  pungente  al  mattino, l’indecisione  del  cielo  fra  il  sole  e  l’oscurità, le  ombre  che  si  allungano  durante  il  pomeriggio, l’atmosfera  rarefatta. E  poi  la  nebbia, timida  e  incerta, ad  accarezzare  dolcemente  pensieri,  sentimenti  e  segreti; e  i  viali  calmi, muti  spettatori  della  vita  che  passa  e  scompare  in  fretta. Comincia  lo  spettacolo  delle  foglie  morenti – e  comincia  adagio: foglie  rosse  nei  parchi, lungo  le  strade, nelle  aiuole  che  tutti  ignorano  e  che  invece  sono  lì, anno  dopo  anno, stagione  dopo  stagione.

Talvolta, si  vorrebbe  che  quelle  foglie  parlassero, che  ci  indicassero  la  via, che  ci  suggerissero  il  sentiero  da  percorrere. Tavolta  si  percepisce  invece  qualcosa  di  oscuro, un  presagio  o  forse  il  nulla – la  fantasia  malata  dei  giorni  più  tetri  e  spenti. Eppure, ottobre  racconta  sempre  qualcosa. Magari  inaspettatamente, quando  il  crepuscolo   diventa  un  canto  misterioso  e  lento.

  1. ” E poi la nebbia, timida e incerta, ad accarezzare dolcemente pensieri, sentimenti e segreti; e i viali calmi, muti spettatori della vita che passa e scompare in fretta ” la nebbia mi affascina,mi rendo conto che ai più rattrista e deprime ma a me infonde una gioia e una sensazione di pace indescrivibile!
    Adoro la nebbia novembrina e quella invernale a tal punto da correre per le campagne in totale simbiosi con la natura.
    ” Magari inaspettatamente, quando il crepuscolo diventa un canto misterioso e lento.” il tramonto autunnale non ha eguali…straordinario!!

  2. Andrea@
    Sì, ottobre è l’essenza stessa della maturità.
    E, secondo me, aprile è ottobre da adolescente, perché è il mese primaverile con le maggiori sfumature, anche se ancora ‘fanciullo’ e capriccioso. 😀

  3. Come scritto spesso, io idealmente non amo questa pace malinconica e introspettiva dell’autunno. Tuttavia devo ammettere che in questi giorni sto anch’io abbandonando certe idee di grandi progetti, di grandi attività… e se da una parte ciò mi fa sentire “un vecchio stanco”, dall’altra mi permette di vivere con più serenità.
    Insomma: smettere di correre dietro a irraggiungibili sogni fa anche bene.
    E poi, visto che la vita è sostanzialmente un cazzeggio noioso (quando non è peggio) , questo stato d’animo è semplicemente…”allineato”. Quindi c’è equilibrio, ecco.

  4. Marco@
    L’autunno piace parecchio alle persone un po’ o molto introverse, sognatrici e riflessive. Ma l’autunno non è solo introspezione: è una stagione estremamente vitale; solo che si tratta di una forma di vitalità diversa, priva di aggressività, di esibizionismo, di prepotenza. Una vitalità vissuta in altro modo. Certo, è difficile da spiegare se non si ‘sente’ dentro.

    Che la vita sia sostanzialmente un cazzeggio noioso, è vero. Io penso sempre – e ne sono convinta – che sia sopravvalutata: siamo poveri frammenti che vivono un niente rispetto all’eternità. Ecco perché mi fanno ridere le persone estremamente narcisiste, quelle che fanno di tutto pur di emergere, di mettersi in mostra, di raggiungere chissà quali traguardi. Moriranno anche loro e nessuno se le ricorderà più, a parte qualche parente stretto e per un periodo di tempo limitato. Anche per queste ragioni spesso dico che è meglio cercare di trarre motivi di gioia dal presente e dalle piccole cose della vita quotidiana.

    Vabbe’, qui mi fermo, altrimenti rischio di diventare troppo realista e di opprimere chi legge. 😀 Ma la verità è che, se ti rendi conto di cosa sia realmente l’esperienza terrena, puoi vivere meglio e lasciarti alle spalle alcune preoccupazioni inutili.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...