Autunno e intimità

autunno31

L’autunno  è  la  stagione  che, più  di  ogni  altra, ci  fa  assaporare  il  gusto  e  il  piacere  dell’intimità. In  questa  stagione, la  casa  assume  sfumature particolari: la  luce  smorzata  che  attraversa  le  finestre  crea  nuove  ombre  nelle  stanze, ombre  arcane  e  sfuggenti. Ma  non  è  la  strana, inquietante  luce  obliqua  di  primavera, quella  luce  che, mentre  il  pomeriggio  muore, sembra  preludere  all’eternità; la  pallida  luce  d’autunno, quando  il  giorno  declina, è  piuttosto  un  invito  a  pensare, a  raccogliersi, ad  ascoltare. Ascoltare  se  stessi, ascoltare  le  parole  che  non  vogliamo  raccontarci, ascoltare  il  silenzio  e  la  sera  che  cala  adagio, nel  quieto  tepore  della  nostra  casa. Mentre  il  mondo, per  fortuna, resta  fuori.

  1. Io trovo un po’ noioso questo stare chiuso tranquillo tra 4 mura, forse anche perchè sto 8 ore al giorno in quello stato.
    Però ho capito una cosa: mi piace andare in luoghi isolati ,meglio al buio, per stare in silenzio e sentirmi in contatto con me stesso e il Creato, però da soli si resta troppo “in guardia” per riuscire a rilassarsi e sentire quel contatto, mentre in compagnìa si fa troppo casino e si pensa a tutt’altro. Quindi in conclusione ho capito che il posto migliore è…. il tavolino che ho sul balcone di casa.

  2. A proposito, visto che Cavaliere me le chiedeva, ecco le foto del weekend appena passato.
    Sono ancora vivo, non tanto per il freddo (non è stato poi chissà che) quanto perchè sulla strada del ritorno un mio amico stonato è riuscito a tamponarmi in moto 😦
    Nessuno s’è fatto male e i danni sono limitati, in ogni caso ha lasciato l’amaro in bocca al weekend.
    Le foto le metto in un’area un po’ discreta e poi le cancellerò perchè ci sono le facce di parecchie persone, che come potete vedere sono di tutte le età (più o meno tra i 23 e i 65).

    Facciamo che la password per questo articolo è diversa da quella standard (che ho comunicato via email) : in questo caso è “montagneverdi”
    https://sognatorefallito.wordpress.com/2016/09/26/una-motoselvaggiata-come-si-deve/

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...