Il dissolversi lento

55

Settembre, il  mese  in  cui  l’estate, che  lo  voglia  o  meno, deve  cedere  il  posto  all’autunno. Questo  passaggio  può  avvenire  in  diversi  modi, in  maniera  più  o  meno  sfumata: può  essere  un  dissolversi  lento  e  impercettibile  o  un  cambiamento  brusco  e  colmo  di  desolazione. In  ogni  caso, settembre  non  ha  in  sé  la  profonda, struggente, dolcissima  ambiguità  di  ottobre.

Settembre  è  lieve, quasi  impalpabile, indefinito  e  indefinibile. E  non  potrebbe  essere  altrimenti, perché  conserva  sempre  in  sé  una  traccia  dell’estate, una  traccia  dai contorni  un  po’  sfumati  e  dai  colori  già  sbiaditi, eppure  chiara  e  luminosa; nel  contempo, settembre  mostra  i  primi, lievissimi, fugaci  toni  dello  sfacelo, della  vita  che  si  corrompe  fino  a  morire.

Lentissimo, impercettibile  declino: le  sere  si  allungano, le  mattine  ci  sorprendono  con  qualche  brivido  di  troppo, il  vento  ci  accarezza  con  frequenza, qualche  pioggia  ci  parla  di  finestre  chiuse  e  di  calda  intimità. Così, ci  si  prepara  al  morbido, affettuoso, enigmatico  abbraccio  dell’autunno, sperando  che  possa  confortarci  e  ascoltarci  e  regalarci  qualche  consiglio.

  1. i sapori soprattutto! 🙂 col freddo si torna a mangiare quelle cose un po’ più pesanti e caloriche. E anche un bicchiere di rosso va giù meglio.
    Che bello poter riaccendere il forno e fare qualche torta salata!
    Quest’anno voglio usare molto la zucca e le castagne.

  2. Verrà l’ autunno …. ineluttabilmente,
    cadràn dai rami i sogni ormai ingialliti,
    le foglie morte, i battiti storditi ….
    gli assalti inconcludenti della mente .

    Ma nuova vita già germoglia, e ancora
    l’ autunno sta impastando i suoi colori,
    l’ estate non c’ è più, nè i vecchi amori …
    la notte passerà, verrà l’ aurora !

    E in quei silenzi, in quella nuova sorte,
    in quei sussurri fievoli di sera,
    ancora il cuore disperato spera
    e inizia ardito a battere più forte .

    Poichè nulla, nessuna cosa muore,
    muta soltanto e indossa un altro manto :
    svegliati cuore … è nato un nuovo amore,
    sorridi a lui, alla vita … ed al suo incanto !
    @Cavaliereerrante

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...