Di caute sfumature

zola

Sembra  che  la  prossima  settimana  tornerà  l’estate  vera, cioè  il  caldo. Intanto, però, la  sua  terribile  forza  è  stata  spezzata. Questi  ultimi  giorni, fatti  di  notti  fresche  e  di  mattinate  altrettanto  gradevoli, sono  un  intervallo  piacevolissimo. Ma  non  c’è  soltanto  questo. In  alcuni  momenti, si  ha  l’impressione  di  intravedere, sia  pure  in  maniera  estremamente  sfumata, qualche  lievissima  premessa  d’autunno.

Capita  in  certi  momenti  particolari  della  giornata  come, ad  esempio, dopo  pranzo  e  nel  tardo  pomeriggio: la  luce  del  sole  entra  dalle  finestre  in  maniera  obliqua, proprio  come  nelle  stagioni  intermedie, e  assume  un  particolare  tono  giallastro, tipico  degli  inizi  dell’autunno. Certo  è  poco, sicuramente  l’estate  non  si  è  conclusa, ma  vedere  qualche  cauta  sfumatura  che  prelude  all’autunno  è  rassicurante  e  mi  regala  tanto  buon  umore.

Quando, davanti  a  una  finestra  aperta, le  tende  cominciano  a  muoversi  e  il  tardo  pomeriggio  sta  per  dissolversi  nella  sera, si  avverte  un  senso  di  pace  raro – come  fosse  una  carezza  dal  cielo. Allora,  si  ha  la  certezza  che  l’inferno  del  caldo  estivo  è  passato  e  agosto  diventa  un  piacevole  compagno, allegro  senza  arroganza, a  tratti  persino  gentile.

(L’immagine  è  tratta  da: http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/viewtopic.php?t=43756)

  1. Ciao Romina,
    hai proprio ragione l’autunno ,complice l’aria fresca di questi giorni, si sente eccome arrivare. Fa tristezza vedere quante ore di luce ha ormai perso la giornata. Ed arriva settembre il mese che più odio, sinonimo di distacco da tutto, dalla luce, dal caldo, dall’ozio e preludio alla malinconia infinita che mi assale in questo periodo. C’è una canzone dal titolo “wake me up when September ends” che fa proprio al caso mio. Preferisco ottobre e novembre quando ormai l’autunno ha preso il sopravvento a quell’illusione d’estate che settembre con lue giornate ancora calde e luminose ci regala. .Mi piacciono i colori dell’autunno, la luce sfumata, la nebbia ed i tappeti di foglie morte che scricchiolano quando le calpesti. E’ il passaggio che mi fa stare male ma come ogni anno sopravviverò….. ciao a tutti e buonanotte.

  2. Condivido il pensiero di Rosa: anche a me piace l’autunno, ma questo periodo del passaggio è troppo doloroso.
    Ogni anno detesto l’arrivo dell’estate, ma poi mi rattristo quando le giornate iniziano ad accorciarsi e inizia a piovere piovere piovere….. e piovere (Lombardia).
    Poi invece ,quando mi stacco completamente dal ricordo dell’estate e non oppongo più resistenza, allora inizio ad apprezzare l’autunno.

    • Buonasera a tutti voi. 🙂

      Io amo molto i momenti di passaggio, lo scivolare da una stagione a un’altra, perché è sempre un intermezzo ricco di sfumature e complesso. Evoca una molteplicità di sensazioni e sentimenti rari.
      Settembre, in genere, mi piace quando iniziano le prime, vere piogge autunnali, quelle lente, silenziose, accompagnate da un’atmosfera grigia ma non troppo.

      Buon inizio di settimana!

  3. Ciao,
    Vero, ieri pomeriggio,verso le 6 di sera, osservavo la luce del sole sul pergolato nella casa di campagna dei miei suoceri: era una luce molto diversa rispetto a quella di qualche settimana fa…assieme al fischiare del vento sembrava quasi un preludio dell’ormai prossima stagione autunnale…

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...