Autunno a novembre

artleo.com-8414

Novembre: l’autunno  che  avanza  senza  timori, il  cielo  che  non  nasconde  più  la  sua  tristezza, il  grigio  che  diventa  sempre  più  cupo. La  delicata  malinconia  di  ottobre  si  trasforma  ora  in  pianto, amarezza, talvolta  persino  disperazione. Eppure, nelle  giornate  di  sole, la  rarefatta  serenità  di  novembre  è  un  mistero  che  ci  avvolge  con  grazia  infinita.

I sentieri, nell’intricato  sfacelo  di  rami, colori  e  foglie, ci  conducono  in  un  regno  di  ricordi, fantasie  ed  emozioni  che  appartengono  alla  sfera  immateriale  del  puro  sentire. Un regno  da  cui  emergono  mute  schiere  di  fantasmi: siamo  nell’Altrove, nell’incomunicabile, nell’ignoto.

Novembre  è  un  passaggio  che  richiede  capacità  non  comuni: riuscire  a  pensare, sapersi  fermare, essere  in  grado  di  cogliere  la  vita  oltre  le  apparenze  di  morte. E  poi  essere  grati,  per  aver  finalmente  compreso  ogni  cosa  e  per  non  temere  più  nulla.

  1. Ahinoi, @Romina …. penso che non arriveremo mai “a comprendere finalmente ogni cosa”, almeno non in questa vita che ci sfugge ….

    Ma del mister che resta in fondo al cuore
    in quella pena che l’ ignoto adduce …
    talvolta nel vagar scorgiamo luce
    che ci solleva col suo gran fulgore !

    PS : un pezzo bellissimo il tuo, amica sensibile e preziosa !!!

  2. Se ottobre mi fa venire in mente il caldo di una soffice coperta, novembre mi dà l’idea del mistero. Con le sue nebbie che nascondono ogni cosa e attutiscono i rumori il reale sembra…irreale. Come dici giustamente tu, novembre richiede capacità non comuni, la capacità e la voglia di andare oltre le apparenze e cogliere la bellezza che anche questo mese racchiude in sé.

  3. E visto che anche io ,in un altro commento, ho scritto che amo anche il bosco invernale e spoglio con la sua atmosfera stregata,
    ecco qualche foto fresca fresca dell’ultimo weekend in cui, nonostante il tempo pessimo, non ci siamo scoraggiati (eravamo stufi di questo meteo beffardo con pioggia puntualmente solo nei weekends!!)

    Sotto la pioggia con il poncho (si stava scrollando l’acqua… Sembra una strega 🙂 )

    Il fascino della nebbia:

    Paesaggio montano umido, freddo e nuvoloso, ma nonstante tutto bello:

  4. Che tempaccio!…direbbe qualcuno. Forse lo è ma queste foto, le prime due, mi parlano di foglie che si trasformano in una calda e variopinta coperta, di alberi che anche se hanno perduto le loro chiome se ne stanno lì fieri quasi altezzosi. L’ultima è uno spettacolo!
    Be’ forse una strega è esagerato ma un po’ di inquietudine traspare da quella nera figura….:D

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...