Al crepuscolo

foglie2

Stiamo  vivendo  quel   breve  momento  dell’anno  in  cui  l’inizio  dell’autunno  assomiglia  all’inizio  della  primavera. Settembre  come  marzo  o  marzo  come  settembre: armonia  di  chiaroscuri  in  attesa  del  compimento, un  preludio  di  nuovi  umori  e  di  altri  sapori.

Il  tardo  pomeriggio  sfuma  nella  sera  placidamente, persino  con  eccessiva  discrezione. Ma  è  questo  stile  sobrio, questo  timore  di  disturbare, questo  procedere  silenzioso  e  assorto  a  rendere  l’autunno  un  amico  ineguagliabile.

Dietro  le  porte  chiuse, vaghi  ricordi – al  crepuscolo, come  sussurri  da  un  tempo  lontano.

  1. Effettivamente questo è il periodo più bello dell’anno: ci sono ancora bella giornate ma fa fresco, così si dorme bene, si lavora senza caldo, si cammina in montagna senza venir scambiati per dei dispersi nel deserto, si va in moto senza sudare, si esce alla sera con una felpa “per sicurezza” o il giubbino di jeans, se alla sera si esce in moto si prova il primo freschino dell’anno…
    …sì perchè l’anno inizia a settembre, mica a gennaio!!

    L’anno è appena iniziato! …c’è un mondo davanti!

  2. E questa domenica pioverà di brutto.
    Dopo tutti questi weekend fortunatamente belli e intensi, questa volta mi crogiolerò nel letto fino a tardi, senza impegni per cui alzarsi presto, e sbaciucchierò un pò mia moglie che avrà i capelli arruffati e l’alito cattivo 😀
    Poi mi alzerò e mi godrò il the caldo guardando fuori dalla finestra!
    mmmMMMMMMMmmmm!!

    Magari andremo a bere un caffè o un apertitivo, facendo due passi con gli ombrelli e le scarpe impermeabili.
    Stavo anche pensando che in cucina ,ora, si può anche accendere il forno. Quindi pizze, torte salate… e tra un pò arriveranno anche i sapori dell’autunno: funghi e castagne.

    AH!!! Ho acquistato su internet la mia prima pipa.
    Ho smesso di fumare sigarette, ma non potevo non provare la pipa almeno una volta nella vita! 🙂
    Al momento mi gusto un paio di mezzi sigari toscani ALLA SETTIMANA (ma adesso che arriva l’inverno fumerò ancora meno, perchè si sta più al chiuso) , per l’aroma pieno, con calma, in momenti senza fretta.
    La pipa la fumerò ancora meno…probabilmente solo quando andrò in montagna: vuoi mettere il gustarsi un buon tabaccone stando fuori da un rifugio, guardando il bosco che diventa marrone e giallo??!!?

  3. Marco@, leggerti è un vero spasso: mi sembra di vederti. Hai la capacità di rendere i tuoi racconti molto vivi.
    Ti si prospetta un’ottima domenica, puoi essere contento.
    Anche qui pioverà e non mi dispiace.

    La pipa la fumerò ancora meno…probabilmente solo quando andrò in montagna: vuoi mettere il gustarsi un buon tabaccone stando fuori da un rifugio, guardando il bosco che diventa marrone e giallo??!!?

    Certo. Poche cose hanno lo stesso fascino di un bosco coi colori dell’autunno.

    Buon sabato a tutti. 🙂

  4. Settembre ! Mese favoloso,magico ! 🙂
    E’ vero ! Finisce un anno ed inizia quello nuovo.Si raccolgono i frutti del lavoro 🙂
    Sono in piena preparazione per la vendemmia,che quest’anno ritarda di una decina di giorni causa la stagione poco calda,almeno qui da noi.
    Sono le ultime zone dove “viene” l’uva;siamo un po’ in alto ! 🙂
    Siccome vendemmio in modo estremamente naturale,”superbiologico”,come facevano i miei nonni,non usando nulla fuorchè UVA,è richiesto un lavoro notevole per la preparazione della cantina (vecchissima e scavata nella roccia.Da chi….? ),la pulizia estrema delle botti,ancora di legno e la pulizia di tutti i recipienti e gli attrezzi che verranno a contatto con l’uva,col mosto e poi col vino.
    Per fortuna ormai le quantità sono minime e buona parte dei vigneti sono stati venduti.Ormai le mie forze non mi permetterebbero di curarne di più 😦
    Io bevo molto poco (e non fumo,nemmeno la pipa…. 😉 ),i figli sono mezzo astemi e poi chi li vede ? Sempre in giro per il mondo 😦
    Rimangono gli amici che,in allegria, mi aiutano a svuotare le botti.Per fortuna 😉
    Buon week end a tutti. Io continuo a “laurà” 🙂

  5. Cara Romina,vendemmio sabato 5 ottobre;sperando nel bel tempo.
    Per un momento lasciate gli aulici,seppur piacevoli, commenti sull’autunno e fatemi una più prosaica “danza del sole”. 🙂
    Brinderò alla vostra salute ! Grazie 😉

  6. Ha ragione Romina, leggerti Marco è uno spasso e non devo nemmeno far fatica ad immaginare quello che racconti, viene tutto molto facile. Ti immagino fuori dal rifugio, pipa in mano a guardare gli alberi…qui l’invidia “sorge” spontanea…. 😀
    Alessandro mentre ti leggo la mente va indietro, indietro nel tempo, quando ero bambina e aiutavo il nonno a raccogliere l’uva. La cantina, il tino, i vari attrezzi grandi e piccoli, proprio come nei miei ricordi che sono dolci come il mosto che se facevamo i bravi, potevamo assaggiare.
    Romina..”…Dietro le porte chiuse, vaghi ricordi – al crepuscolo, come sussurri da un tempo lontano.” Ancora una volta ti leggo e la mente vaga leggera e sorridente nei tempi andati ma non perduti.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...