Giorni di maggio

glicine

Sono  strani  questi  giorni  di  maggio, sfuggenti  e  inquieti: il  sole  viene  e  va, i  temporali  smorzano  d’improvviso  la  luce  e   i  sogni, il  cielo  è  spesso  una  tempesta  di  dolore.

Maggio: il  culmine  della  primavera. Il  mese  delle  rose, dei  giardini  profumati, delle  fantasie  indulgenti, della  gioia  che  alimenta  se  stessa  attraverso  i  colori  e  le  passioni. Maggio: un  cancello  si  apre  a  svelare  un  sentiero –  ed  è  un  vortice  di  rosa  e  di  lilla, di  felicità  e  tristezza, di  passato  e  presente, d’infinito  e  oltre.

  1. Ciao Romina,
    che belle immagini sai suscitare con le tue frasi.
    Ogni volta che le leggo mi si apre davanti un sentiero colmo di fiori o di foglie,maestoso o malinconico,irrequieto ma equilibrato, un percorso che merita di essere attraversato e quindi….
    ” un cancello si apre a svelare un sentiero – ed è un vortice di rosa e di lilla, di felicità e tristezza, di passato e presente, d’infinito e oltre.”

  2. Ciao Romina, e’ sempre piacevole leggerti…
    Concordo,maggio e’ un mese particolare, sospeso tra una primavera ormai in in dirittura d’arrivo e un’estate ai nastri di partenza…di certo evoca tanti ricordi

  3. Stasera, appena uscita da casa di mia figlia, c’era l’aria profumata di gelsomino e d’erbe appena falciate. Nel buio, piccole e rare lucciole giocavano a nascondino nei verdi giardini delle case.
    “Oltre i cancelli”……un’infinita nostalgia delle indimenticabili passeggiate serali, di certi ormai lontani, mesi di maggio!
    Cara Romina…..grazie per tanta condivisa dolcezza!
    Nives

  4. Grazie a te,
    per la tua capacità di rievocare emozione passate che mi portano inconsciamente a sorridere,per le bellissime immagini che mi danno serenita’.
    Continuerò a leggerti con interesse perchè sei ” la tisana depurativa ”
    ciao

  5. Cara Nives, anch’io ricordo certe interminabili passeggiate nelle sere di maggio. E la magia è indescrivibile, soprattutto perché creata dal tempo che mi separa da quegli anni tanto lontani.
    Grazie a te per i bei pensieri.

    Claudio@, buona settimana da parte della “tisana depurativa”. 😀

  6. “…Maggio: un cancello si apre a svelare un sentiero – ed è un vortice di rosa e di lilla, di felicità e tristezza, di passato e presente, d’infinito e oltre….”
    Io.. non so che dire…sono senza fiato…l’immagine del sentiero, del vortice di colori è apparsa immediatamente, come d’incanto. Leggo e rileggo questa frase e mi lascio trasportare dalle sensazioni che crea, quasi sopraffatta dai ricordi che evoca e dalla nostalgia che li accompagna. Vorrei regalarti la lacrima piena di emozione che è spuntata tra le ciglia, forse riuscirei a farti capire quanto è bello e importante per me leggerti.
    Grazie Romina un abbraccio.

  7. Cara Tiziana, il tuo commento è già un bellissimo, commovente regalo: è la prova che non scrivo invano, che le mie esperienze non sono state vane, che qualcuno, al di là delle barriere spazio-temporali che ci dividono, afferra la mia interiorità e la fa sua, reinterpretandola.
    Credimi, non c’è niente di più emozionante per chi, come me, scrive. 🙂

    Un abbraccio a te.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...