Attesa d’inverno

 

albero-natale-decorato

Pioggia  mista  a  neve  e  freddo  gelido: così  è  iniziata  questa  mattina,  con  tanti  brividi  e  un  po’  di  stanchezza  dopo  giorni  di  corse  a  non  finire. Attendo  con  impazienza  il  momento  della  quiete  e  dei  pensieri  lenti.

Ieri  nel  tardo  pomeriggio, sfidando  il  gelo  inclemente, sono  uscita  per  fare  alcuni  acquisti. Gli  ennesimi. Non  vedo  l’ora  che  termini  l’orgia  delle  spese, dei  pacchi  e  dei  pacchettini; non  vedo  l’ora  di  poter  guardare  fuori  da  una  finestra con  calma, senza  ansie, per  afferrare  completamente  l’atmosfera  invernale. Per  lasciare  fuori  il  freddo, le  persone  moleste, i  fastidi  della  vita  quotidiana; e  per  raccontare  favole  nel  confortante  calore  di  una  stanza  chiusa.

 

  1. Rieccomi qui a perdermi tra le tue righe, tra i tuoi pensieri chiedendomi se leggi nella mia mente.
    Ogni tuo scritto è prezioso, è qualcosa da leggere con attenzione e farne tesoro magari rispecchiandosi come capita a me.
    Riesci a trasmettermi serenità e calma mentre mi arrovello in cerca del regalo che mi manca.
    Spero di farti al più presto compagnia affacciata a quella finestra.
    Un abbraccio Tiziana

  2. Dopo la frenesia viene sempre il momento dell’abbandono, in cui il tempo davvero sembra rallentare, e si possono coltivare gli affetti più cari e la propria intima serenità.
    Auguri di pace profonda e proficua!

  3. Stupore, Bellezza, Malinconia …. ci prendono alla gola, ma la vita prosegue, cara amica mia, con noi o senza di noi, così come non cessa l’ alternarsi delle stagioni, figlio legittimo dell’ oscillazione dell’ asse istantaneo di rotazione e della sua inclinazione sul piano orbitale, così come lo stesso sistema solare, diretto in fantastico viaggio dentro la nostra costellazione, così come la Via Lattea che lo contiene …. mutando anch’ essa ed espandendosi in chissà quali direzioni ! 😦
    Come in un caleidoscopio, dove il minimo movimento del fondo ruotante, fà scaturire una miriade di disegni geometrici multicolori fantasticamente intarsiati, così nella nostra esistenza il pur minimo ed insignificante frammentarsi del tempo, configura una infinita gamma di rappresentazioni dentro e fuori di noi, ma – a differenza di quanto accada in quel magico ‘strumento’ che fu un nostro rimpianto giocattolo, in cui gli orditi sono sempre splendidi – nella vita alcune di quelle configurazioni sono struggentemente belle ed appassionanti, altre strazianti, malinconiche …. e di insopportabile sofferenza .
    Eppure, quei tre inalienabili sentimenti nostri, lo stupore di fronte a questo infinito, la sua bellezza avvolgente e la malinconia che non di rado ci coglie …. non uccidono, in noi e nella nostra memoria grata, nè l’ amaro della fragilità nè la consapevolezza, al netto della Fede, che tutto ci ritornerà come nel sogno prigenio all’ inizio del tempo, come rimasto nelle pieghe dolcissime dei nostri ricordi, come forse intuito in una sera d’ estate ammantellata di stelle, com’ è scritto nel cuore e nell’ anima nostra che, in quell’ armonia si perde e si bea ! 🙂
    AUGURI … affettuosi AUGURI @Romina, a te a chi ami e a chi ti legge …. in questo spazio dove nè stupore nè bellezza nè malinconia si allontanano mai !

  4. Cara Romina,
    che dire? leggo i tuoi post, sono bellissimi e interpretano quasi sempre ciò che provo anch’io… Anche per me il Natale è una festa che vorrei sentire più spirituale, ma coinvolta dal tran tran quotidiano non riesco a viverla nel modo che vorrei. Va bene trascorrere le feste nel calore della famiglia, ma alla fine diventa una corsa agli acquisti (alimentari, regali, insomma prevalentemente consumismo)… A volte penso di essere sbagliata io, di non apprezzare quello che mi circonda, però sta di fatto che alla fine delle feste mi sento vuota, triste e con un gran senso di solitudine con la sensazione che il tempo passa e io…
    Ora concludo perchè non vorrei annoiarti, ma è da un po’ che desideravo scrivere le mie sensazioni… Auguri di ogni bene, per il nuovo anno che verrà, speriamo portatore di cose belle per tutti!!!

  5. Ciao Maria Rosa. Siamo in molti a provare fastidio per l’inutile corsa agli acquisti: tanto stress per nulla, il materiale che disperde lo spirituale. Ma ormai siamo dentro al meccanismo.

    Tanti auguri per il nuovo anno anche a te. 🙂

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...