Zucche, zucche delle mie brame


Ma sì, ne parlo tutti gli anni. D’altra parte sono uno dei simboli autunnali più belli e simpatici. Rotonde, sinuose, a volte ingombranti, le zucche sembrano uscite per magia da qualche favola smarrita nei meandri polverosi del tempo, che scorre inesorabile senza lasciarci scampo.

Favole, favola…Be’, una fata buona trasformò una rotonda zucca nella bella carrozza che condusse Cenerentola al famoso ballo; noi, invece, che siamo privi di tanto potere, in questo periodo meraviglioso ci accontentiamo di servire sulle nostre tavole i tortelloni di zucca, perché non bisogna lasciarsi sfuggire nulla di questa stagione tanto suggestiva: colori, odori, atmosfere e sapori.

E allora, mentre ottobre purtroppo se ne va, la domanda nasce spontanea: dolcetti o scherzetti? Io direi entrambi.

    • Claudio@, è già qualcosa, via. W i bruscolini delle zucche! 😀

      Vale@, eheh, lo so, lo stomaco ha le sue sacrosante esigenze. E poi le zucche, a detta di chi sa cucinare bene, si prestano a varie prelibatezze. Io, che non sono una gran cuoca e che non amo cucinare, le preparo soprattutto trifolate. I tortelloni li compro nel mio negozio di fiducia, il Chicco d’Oro. Squisiti. 😀

  1. Entrambi, per non farci mancare niente!
    Sai cos’è? Non odio Halloween (per restare in tema di zucche), anzi la trovo una cosa carina, però che spreco di zucche… si potrebbero mangiar tutte!

  2. claudio@ sono passata nel tuo blog per un saluto ma non sono stata capace di lasciare un commento, cioè, non mi si visualizza ciò che scrivo!!!
    scusa romina se rubo un po’ il tuo spazio!!!
    baci…

  3. Zucca trasformabile in muffins o cheesecake arancioni e consolatori.
    Zucca col viso da fantasma.
    Insipida cucurbitacea autunnale o simbolo di una festa stupidina il giusto ma allegra e “disintossicante”. A volte ci vuole.

    Vestirsi da strega e cucinare muffins alla zucca, arancione squillante, color foglie autunnali, color alba di novembre – sono piccoli piaceri dei quali abbiamo, ultimamente, più bisogno che mai.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...