Austera quiete


Questa è la prima giornata d’autunno davvero grigia e spenta. L’eccessivo calore e l’anomala lunghezza della scorsa stagione hanno seccato le foglie degli alberi, impedendo a ottobre di regalarci quell’atmosfera calda e dorata che lo rende unico. Eppure, l’austera quiete che accompagna il primo freddo conserva tutto il suo fascino: scompare l’irritante, confuso vociare dell’estate e subentrano silenzio, discrezione, raccoglimento. È finalmente tempo di quella calma dignità che l’estate tende a far scomparire.

Ben venga il grigio a ricordarci che, dopo l’ebbrezza del divertimento e degli eccessi, occorre tornare in sé per pensare, osservare, ricordare. Con intensità.

  1. Perchè “pensare, osservare, ricordare con intensità”….solamente col freddo???
    Perchè “ritornare in sé….solamente nell’…”austera quiete”???
    Perchè l’estate dovrebbe far scomparire la nostra più profonda…
    “calma dignità”???

    Il “vociare” dell’estate può essere irritante…è vero!
    Ma non tutti i luoghi hanno lo stesso “vociare”!!!!
    Penso che dipenda da noi….cercarci il “vociare” dolce….quello che…
    riempie l’anima!!!

    Il freddo, la nebbia, la pioggia….dell’autunno, mi invitano alla raccolta!
    Di tutti i “frutti maturi”…che ogni stagione mi ha regalato!
    Se l’autunno ha un fascino…per me, è proprio quello dei “frutti maturi”!!!
    Se il tempo dell’autunno ha un’utilità….è proprio quello necessario
    alla “preparazione del grande riposo dell’inverno”.

    Se guardo il grigio dell’autunno…con gli occhi dei conforts che possiedo…
    oh sì…come mi sento fortunata!
    E quanto…questo grigio…risveglia in me…sentimenti di solidarietà!

    Ciao Romina e Buona Giornata!

    • L’estate invita alla dispersione, al divertimento, alla spensieratezza, persino alla superficialità: il caldo eccessivo rende addirittura difficilissimo concentrarsi nello studio, ad esempio.
      Le stagioni fredde, invece, costringendoci a ripararci e a trascorrere molto tempo al chiuso, favoriscono l’introspezione e impediscono o limitano certe sguaiataggini, talvolta davvero poco dignitose. Poi è chiaro che tutto dipenda dal proprio carattere.

      Buona giornata anche a te. 🙂

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...