Coraggio


A volte occorre sedersi e pensare. Ma sono pochi ad avere questo coraggio.

(In foto il dipinto Ragazza di Crespina, di Silvestro Lega)

  1. Come è vero!
    La nostra società non ci aiuta per nulla, non ci incoraggia a pensare ciascuno con la propria testa, a pensare che ciascuno di noi possa ascoltarsi e trovare dentro di sè i suoi pensieri e i suoi sentimenti veri.
    Ci alletta con le cose facili, già fatte, già pronte, e noi perdiamo l’abitudine ad essere davvero creativi, cioè ad essere davvero noi stessi.
    Giorgio

  2. E’ vero, Lady @Romina, è così arduo “pensare”, riflettere sulla “nostra” vita e su quella altrui, lasciarci riafferrare dalla memoria di un tempo dolce ormai, perduto ma non nel nostro cuore !
    Sì, ci vuole coraggio, e tanto, poichè ‘pensare controcorrente’, sfidare l’ inutile agitarsi indotto dai ritmi frenetici di una vita non naturale, ma dall’ artefatta e a volte cialtrona quotidianità nostra, ci costa non di rado solitudine “solo apparente”, ma amara assai talvolta !

    Ps. Sempre belli e tenerissimi, indagatori di solitudini e delicati pensieri, i Quadri di Silvestro Lega, un grande Pittore oggi ingiustamente un poco dimenticato !

  3. … infatti sono sempre rimasto stupito dalla difficoltà che molte persone dimostrano nel fermarsi a pensare, quasi avessero paura di incontrare loro stessi.
    Evidentemente chi si comporta in tal modo, pur sapendo di vivere in modo sbagliato, persevera nell’errore con la paura di guardarlo in faccio.
    Buona settimana.

  4. Ciao a tutti!
    Prendo spunto da questa frase di Giorgio:

    Ci alletta con le cose facili, già fatte, già pronte, e noi perdiamo l’abitudine ad essere davvero creativi, cioè ad essere davvero noi stessi.

    Hanno voluto trasformarci in perfetti consumatori, individui-automi colmi di bisogni fittizi, nevrotici e disposti a tutto pur di procurarci oggetti inutili e di partecipare a riti collettivi privi di senso. Tutti omologati, tutti in fila per la gioia delle tasche di pochi. Ci si potrebbe scrivere un lungo saggio.

    Come dice il nostro Cavaliere, viviamo spesso una quotidianità cialtrona e, come ci ricorda Mr. Loto, tanti hanno paura a confrontarsi con se stessi. Ma è un errore. Si tratta anche di dignità personale: bisogna conoscersi a fondo, bisogna conoscere davvero i propri bisogni per non farsi ingannare da sciocche lusinghe.

    Ciao Elina e grazie a te!

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...