Certi momenti


Sono tanti gli argomenti di cui potrei scrivere: ho varie bozze già pronte che aspettano soltanto di essere completate. Eppure oggi non riesco. Capitano giorni così, giorni nei quali il bisogno fondamentale è quello di pensare in libertà, di lasciare che ricordi, immagini e suggestioni si rincorrano senz’ordine, si sovrappongano e formino un caos apparentemente ingovernabile. Capita che non ci si voglia impegnare a conferire ordine al caos, capita che ci si lasci trasportare dalla corrente senza poter reagire.
Oggi mi sento come gli alberi della foto: ferma sotto un cielo grigio, inerte. Non è un’immagine accattivante, lo so, però è sincera. Capitano momenti di debolezza e occorre accettarli. Io poi non so fingere mirabolanti entusiasmi quando non li provo.
Ma intanto ho cambiato il template del blog. 🙂