I gatti

gatti
A volte se ne incontra qualcuno improvvisamente, all’angolo di una strada poco frequentata: passo felpato, orecchie dritte, sguardo enigmatico. Con la sua silenziosa presenza rende meno grigio l’asfalto cittadino, meno triste l’autunno che avanza, meno squallida la pianura tutt’intorno.
A volte se ne incontra qualcuno che sale su un albero, rapido, disinvolto e un po’ malandrino; altre volte ancora se ne vede qualcuno beatamente sdraiato in un luogo remoto e riparato dal sole.

La verità è che un gatto fa la differenza, ovunque si trovi: illumina una giornata fredda e scura, rallegra una serata malinconica, infonde gioia, pace e serenità. I gatti sono generosi anche se fingono di non saperlo: regalano solo bellezza, calore, dolcezza e simpatia.
Un mondo senza gatti sarebbe un posto infinitamente più amaro.

  1. Permettimi di dissentire un po’, visto che ho esperienza a proposito di gatti: i gatti non sono opportunisti. Semplicemente hanno personalità e carattere, non si lasciano sottomettere e guidare da chiunque.
    Amano moltissimo i loro padroni e regalano molto più affetto di certi esseri umani. Solo che ti amano lasciandoti libero e volendo essere liberi. Una cosa bellissima, secondo me.

    Che poi possano non piacere è opinione rispettabilissima. Come sempre, è una questione di gusti: tutto dipende da quello che si cerca in un compagno, umano o animale che sia.

    Consentimi ora una battuta: anche gli esseri umani, quando hanno un carattere forte e molta personalità, possono risultare antipatici. 😀

    E adesso non picchiarmi! 😛

  2. 🙂 Certo gli animali regalano davvero momenti magici a volte davvero alla pari degli esseri umani… ma per esempio un cane lo vedo più giocherellone rispetto ad un gatto. Sicuramente meno sornione.

    Come dici te, degustibus! Però non vedo tutta questa personalità nel gatto. Cioè a me non mi stanno antipatici perchè li vedo con personalità, anzi. Mi stanno antipatici perchè… ti graffiano, fanno le fusa perchè vogliono affetto ma forse sono meno propensi a prendere l’iniziativa per dare affetto per primi. E questo a differenza dei cani, che invece vedo intraprendenti e simpatici compagni di gioco e di vita.

    🙂

  3. I cani fanno parte dei canidi, e come tali, sonno tra gli anumali più socievoli che si conoscano, inferiori forse solo ai primati.
    I gatti invece fanno parte dei felini che, tra gli anumali superiori, sono i meno socievoli: tutto qui.
    La discussione è un po’ inutile, in quanto chi preferisce i cani, lo fa perchè ambisca alla loro compagnia che facilmente scivola verso la dipendenza: pochi cani riescono a vivere bene in assenza di un capo-branco, che nel caso dei cani domestici è lo stesso padrone.
    Chi invece preferisce i gatti, ammira quello che io chiamo il mistero dei felini: nella fierezza del loro sguardo c’è quqlcosa di magico e affascinante, sembrano sperimentare, e io lo credo davvero, qualcosa che a noi non sarà mai concesso. Senza dubbio, l’identico gesto d’affetto fatto da un gatto ha un valore molto maggiore che non fatto da un cane, perchè percepiamo questa capacità dei felini di essere più liberi.

  4. @Lorenzo: la mia gatta non ha mai graffiato nessuno. Anzi abbiamo sempre sospettato che non avesse capito di essere un gatto. A casa mia ci sono sempre stati divani intatti, tende intatte e tutto al suo posto.

    Devo dire anzi che, per quanto riguarda la mia esperienza, lei era qualcosa di meraviglioso; io penso di non aver mai conosciuto neanche una persona che potesse reggere il confronto con la mia piccola che adesso non c’è più. Lei nei momenti in cui ero giù capiva sempre come stavo, anche ad un miglio di distanza, mi si metteva accanto, si strusciava con la testa e mi faceva qualche carezza anche con le zampine. Io quei momenti non li potrò mai dimenticare.
    Vi dico: il fatto che i gatti siano considerati antipatici è solamente un pregiudizio costruito da coloro che non sono riusciti a capire il loro valore e ad amarli come essi meritano di essere amati: semplicemente per come sono, senza pretendere nulla.

    Amare un gatto significa apprezzare la natura: essi scelgono chi amare e non dipendono da nessuno. ( Dr. Michael Fox )

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...