Umarells e Coop

TESSERA COOP ESTENSE
C’è un luogo, magico ma non misterioso, in cui l’umarell emiliano si sente padrone, re e persino imperatore (ma sì, abbondiamo!): le Coop che vendono prodotti alimentari. Naturalmente non mi riferisco agli ipermercati, enormi e dispersivi, ma alle Coop di medie e piccole dimensioni presenti in vari quartieri delle nostre città. Qui l’umarell, orgogliosamente tesserato e socio, si muove con visibile sicurezza perché consapevole di trovarsi nel proprio elemento naturale e di essere rispettato, coccolato, vezzeggiato e riverito: tutti, infatti, sono ai suoi ordini, tutti sono disponibili e gentili nel fornire informazioni, indicare il prodotto migliore, ascoltare con santa rassegnazione eventuali lamentele e consigli. Sì, perché l’umarell medio fornisce consigli non richiesti persino ai dipendenti Coop. 😕

Ad esempio, in una Coop che anch’io frequento, qualche giorno fa un umarell ha gentilmente informato una cassiera circa il modo migliore per ingrandire il magazzino, parlando con apparente competenza di buchi da praticare e materiali da usare; con molta serietà l’umarell in questione ha parlato anche di una trivella, ma non ricordo più perché e forse è meglio così. 😀
A onor del vero, non vi è alcun progetto per ingrandire questo punto vendita, e quindi l’umarell suddetto ha teorizzato tutto in base a proprie fantasie, ma la cassiera ha ugualmente ascoltato la filippica con molta affabilità, come da tradizione, perché, con la loro presenza costante e il loro sincero entusiasmo di soci, gli umarells sono una garanzia di prosperità per le Coop. Lunga vita agli umarells!

  1. Ma chi sarebbero questi “ominidi umarells” che si aggirano nei supermercati delle Coop?
    Non saranno quegli individui fastidiosi che ti fermano per scopi pubblicitari, vero?
    Non li ho mai sentiti nominare od incontrati in vita mia.
    Credo che sia meglio così, soprattutto per loro.
    Smetterebbero di vivere con me.

  2. Sousuke Kassim Sagara@

    Gli umarells (=omini, omettini) sono quella particolare tipologia di pensionati ultrassessantenni che si distingue per una serie di comportamenti standard. Alcuni esempi: stazionamento, preferibilmente in gruppo, davanti ai cassonetti della spazzatura, per controllare se c’è qualcosa di riutilizzabile da raccattare; stazionamento, rigorosamente con le mani dietro la schiena, davanti ai cantieri per redarguire e consigliare gli operai sul modo migliore di procedere nel lavoro.

    Caratteristica tipica degli umarells è quella di dispensare consigli non richiesti, soprattutto in materia di lavori stradali. Anche nei supermercati Coop dispensano consigli, soprattutto se non sono accompagnati dalle mogli, di cui hanno paura. 😀

    Comunque c’è un blog interamente dedicato agli umarells: http://umarells.splinder.com

  3. “Caratteristica tipica degli umarells è quella di dispensare consigli non richiesti, soprattutto in materia di lavori stradali”.

    Forse è proprio per questo motivo che, da un po’ di anni, i vari lavori stradali, piccoli e grandi, vengono racchiusi e nascosti con sistemi vari. Così non arrivano ai lavoratori tanti suggerimenti non richiesti.

    • Sergio@
      Una volta fui testimone di una scena gustosa. Un gruppo di umarells stava guardando un operaio che lavorava sulla strada. A un certo punto, l’operaio si girò e chiese: “Allora che ne dite? Ho fatto bene il lavoro?”.

      Il ragazzo conosceva i suoi “polli”. 😀

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...