Verso l’estate


Quest’anno l’estate non è ancora arrivata e, per quanto mi riguarda, non tollerando il caldo eccessivo e l’afa della Val Padana, ne sono lieta.
Amerei follemente l’estate solo se potessi trascorrere due mesi interi lontano dalla città, senza obblighi di sorta e a contatto con la natura. Quando penso all’estate, infatti, subito la mia mente corre a certe giornate che trascorrevo in appennino da ragazzina, giornate colme di spensieratezza e di un indescrivibile senso di libertà: interi pomeriggi in giardino sotto gli alberi, e poi gite, passeggiate lungo sentieri verdi e tranquilli o attraverso prati inondati dai fiori, piccole fughe in Vespa per raggiungere altri paesi, discorsi sotto le stelle fino a tarda notte.

Adesso non posso più trascorrere due mesi in piena libertà, e quindi spesso il sole prepotente di certi giorni di luglio m’infastidisce. Però, persino in città, l’estate a volte regala ritmi di vita diversi dal solito: capita che ci si fermi a chiacchierare con qualcuno senza fretta, che ci si attardi a osservare le vetrine dei negozi senza scappare via subito, che si cammini più lentamente, che si decida di fare cose trascurate durante l’anno.
L’estate è una stagione particolare: si lavora o si studia pensando sempre alle vacanze, ci si affatica pensando costantemente al riposo. In definitiva, si vive in una sorta di equilibrio molto precario. Forse è anche per questo che, ad alcuni, talvolta l’estate appare quasi molesta.

  1. L’unico rimedio è quello di avere vicina una persona … con il sangue giusto, quello più appetitoso per le zanzare! Io, anche per questo, ho mia moglie!!!
    Per lei le zanzare sono un disastro!

  2. Cattivo! Povera moglie!!!

    😀 Devo quindi arguire che mi consigli il matrimonio o la convivenza con un soggetto di sangue adeguato.
    Ma come faccio a stabilire se ha il sangue “giusto”? Lo metto in prova? Lo piazzo in un letto e libero nella stanza una gran quantità di zanzare per vedere se gradiscono il suo sangue. Se esce in condizione pietose, è adatto allo scopo. :mrgreen:

    C’è però il grave problema che sono contraria all’idea di sposarmi e di convivere, quindi temo di dover soprassedere e di dovermi accontentare delle candele di citronella. 😛

  3. Io non ho cercato la mia futura moglie in base ai parametri di gradimento da parte delle zanzare! Diciamo che, anche sotto questo punto di vista, sono stato fortunato!
    Il matrimonio ha molti lati positivi!

  4. Io non ho cercato la mia futura moglie in base ai parametri di gradimento da parte delle zanzare!

    Lo so, lo so. 😉 Ma il commento era troppo divertente e ho preso la palla al balzo, come si suol dire, per scherzare.

    Il matrimonio ha molti lati positivi!

    Sì, un coniuge-scaccia-zanzare può essere utile d’estate. E può essere utile anche quando viaggi: ti aiuta a portare i bagagli! 😀

    Oggi non riesco a essere seria, perdonami!

  5. Davvero belle le foto di questo blog! 🙂

    Mi è piaciuto molto l’intervento sul silenzio qualche post più sotto.

    Per me la stagione più bella resta l’autunno, coi suoi colori, le giornate nitide e limpide… la montagna che io tanto amo si colora d’infinito e ci son certi cieli blu che invece, il caldo dell’estate spesso vela…

    In ogni caso ogni stagione ha i suoi lati positivi: a noi trarre il buono e il bello da ogni tempo…

    Un saliuto a tutti i bloggers di questo blog
    Andrea

    http://andreamacco.wordpress.com/

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...