Torta di Vianne


Si può portare scompiglio in una fin troppo quieta e conformista comunità soltanto aprendo una cioccolateria? Sì, è possibile. Chi ha visto il delizioso film Chocolat sa a cosa mi riferisco.
Vianne Rocher giunge a Lansquenet insieme a sua figlia, apre una cioccolateria nel periodo della quaresima, e suscita i sospetti e la riprovazione del diffidente e bigotto conte di Reynaud, sindaco e soffocante guida morale della piccola cittadina. Grazie alla comunicativa, alla simpatia e all’ottimismo, Vianne riesce a influenzare positivamente la vita di molte persone, tanto che alla fine persino il ferreo conte di Reynaud cede e diventa “umano”.
Nel film la cioccolateria di Vianne è bellissima e colma di splendidi dolci al cioccolato. Perché non prendere spunto da questa storia per soddisfare qualche piccolo peccato di gola? 😉 Ecco la ricetta della torta al cioccolato di Vianne.

Ingredienti
Per 6 persone

125 g burro, a temperatura ambiente
150 g zucchero
2 uova
200 g cioccolato fondente
1 cucchiaio Cointreau
1 cucchiaio di buccia di arancia finemente grattugiata
220 g farina
2 cucchiai cacao amaro
1 busta lievito in polvere
250 ml latte
La ricopertura
250 g cioccolato fondente
375 ml panna

Procedimento
Riscaldate il forno a 180 gradi.
Montate con l’aiuto del frullino elettrico lo zucchero con il burro fino a quando è diventato bello cremoso. Aggiungete poi le uova, una alla volta, il cioccolato fuso e intiepidito, il Cointreau e la buccia di arancia grattugiata.
Settacciate la farina col cacao ed il lievito e poco alla volta, in alternanza col latte, incorporatelo all’impasto di cioccolato. Versate il tutto in una tortiera imburrata dal diametro di circa 25 cm ed infornate per 40 minuti. Sarà pronta quando infilando al suo centro uno stecchino, ne uscirà pulito. Sformatela e rovesciatela su di una gratella in modo che si raffreddi bene.
Nel frattempo preparate la ganache (ricopertura) mettendo la cioccolata in un recipiente metallico e versandoci sopra la panna che avete portato a leggera ebollizione. Lasciate che il calore sciolga la cioccolata per circa 3 minuti e poi mescolate bene fino ad ottenere una crema morbida. Fate raffreddare il tutto in frigorifero per circa 20 minuti in modo che solidifichi un po’ ma non troppo. Passato questo tempo, toglietela dal frigorifero e, aiutandovi col frullino elettrico, mescolate bene fino a quando otterrete una crema che verserete al centro della torta e che spalmerete tutto intorno, con l’aiuto di una spatola di metallo, in modo da ricoprirla tutta.

E mi raccomando: mangiate a sazietà! 🙂

(la ricetta è tratta dal sito: http://www.mangiarebene.com)

  1. In effetti quel film dà un bell’insegnamento: “chiunque ha il potere di cambiare le cose, dal pasticcere al banchiere del paese; ed ha il potere di cambiarle in meglio oppure in peggio”

  2. A mio parere, nella vita reale è abbastanza difficile riuscire a rompere il solido muro costituito dalla grettezza e dal conformismo di certe persone. Tuttavia il film è un inno alla speranza e all’ottimismo. 🙂

  3. E’un piccolo inno alla vita, ecco perchè adoro questo film…la fotografia poi, è molto poetica…
    e poi, tutto quel cioccolato…sigh….
    io non ne mangio più…lo gusto con gli occhi!
    ciao

  4. ciaoooooooooooo……. dire che è sublime è poco. Volevo porre tre domande:

    1) La torta va tenuta in frigo o fuori? io nel dubbio l’ho messa nel frigo coperta con la pellicola trasparente.

    2) La ganache essendomene venuta troppa per ricoprire tutta la torta mi è rimasta, fino a quanto può stare in frigo? uno, due mesi sono troppi? eh eh non cadere dalla sedia

    3) La terza domanda è collegata alla seconda, ossia se forse lo stampo che ho utilizzato era piccolo di dimensioni, dal momento che la ganache mi è avanzata. Sapresti dirmi di che dimensioni o diametro deve avere?

    Ti ho posto troppe domande lo so, ma ti sarei veramente grata se potresti darmi una risposta, grazie mille

  5. Ciao Mirella.
    Come ho scritto alla fine del post, ho ripreso la ricetta da un altro sito e quindi non posso risponderti in maniera soddisfacente. Inoltre non sono appassionata di cucina. 😳

    Direi però che la torta va conservata in frigo, visto il genere d’ingredienti. E due mesi di frigo per la ganache mi sembrano troppi.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...